PSICOLOGIA DELLA VISIONE

Insegnamento
PSICOLOGIA DELLA VISIONE
Insegnamento in inglese
PSYCHOLOGY OF VISION
Settore disciplinare
M-PSI/01
Corso di studi di riferimento
OTTICA E OPTOMETRIA
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 48.0
Anno accademico
2022/2023
Anno di erogazione
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO GENERICO/COMUNE

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

nessuno

Il programma intende dare una base generale alle teorie sulla Psicologia della Visione verranno affrontati i temi legati a: sensazione, percezione, paradigmi nelle teorie della percezione, bari neurali della percezione visiva, visione centrale e periferica, aspetti funzionali della corteccia visiva, percezione dei colori, percezione della profondità, percezione del movimento, percezione della forma, illusioni ottiche, prevedibilità dello stimolo e costanza percettiva, distorsioni cognitive
 

Il corso si propone di dare allo studente le basi teoriche della Psicologia della Visione all'interno di un modello teorico legato alle Neuroscienze Cognitive ed alla Psicologia Generale e Sperimentale

Lezione frontale, possibilità di esperienza in laboratorio

Esame  scritto (domande a scelta multipla) ed orale . 

 

Gli appelli sono visibili dagli studenti sul sistema on line per prenotazione esami.

 il ricevimento si terrà sul sistema Teams con il seguente codice: ofppvif  sino a termine emergenza sanitaria, il ricevimento avviene tramite prenotazione via mail e la giornata sarà concordata con la docente.

Per tutte le altre informazioni inviare una mail a. sara.invitto@unisalento.it

Il programma verte su una a parte generale e delle integrazioni specifiche. 

La parte generale è connessa al Testo Introduzione alla Psicologia della Percezione Visiva: Come facciamo a Vedere. di Nicola Bruno

All'interno di questo studio si approfondiranno i temi connessi a: la duplice domanda di Koffka, L'Ottica ecologica, riconoscimento e azione, l'ottica psicofisica della Visione,  Neuroscienze Cognitive della Visione. La visione di Basso livello: il contrasto, la frequenza spaziale, l'orientamento, il movimento locale, il contrasto cromatico, la disparità binoculare. La visione di  livello intermedio: la forma, il completamento, il movimento globale, la disposizione di superfici, il colore, la costanza percettiva. Visione di alto livello: Percezione e Memoria, Riconoscimento, le affordance, la coscienza e l'attenzione. Metateorie della percezione Visiva: Helmontz: percezione come inferenza induttiva ed ottica inversa;  la Gestalt,  l' approccio ecologico, Percezione come interfaccia.

 

Bibliografia:

INTRODUZIONE ALLA PERCEZIONE VISIVA come facciamo a vedere . Autore Nicola Bruno, Casa Editrice Il Mulino

 

Eventuali approfondimenti possono essere fatti su:

Martha J.Farah The Cognitive Neuroscience of Vision, Blackwell Publishing, 2005
Jan Lauwereyns: Brain and Gaze: on active boundaries of Vision- Mit Press, 2012
Richard Gregory Vedere Attraverso le Illusioni Raffaello Cortina Editore, 2010.
Wolfe, Kluender, Levi, Bartoshuk, Herz, Klatzy, Lederman, Sensazione e Percezione, Zanichelli editore, 2007

Semestre

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)