STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE

Insegnamento
STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE
Insegnamento in inglese
History of Eastern Europe
Settore disciplinare
M-STO/03
Corso di studi di riferimento
TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA E INTERPRETARIATO
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 36.0
Anno accademico
2022/2023
Anno di erogazione
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO UNISALENTO

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Non sono richiesti prerequisiti particolari, anche se sarebbe auspicabile una conoscenza generale della storia europea per meglio contestualizzare la storia dell’Europa orientale.

Dopo aver individuato i criteri per l’identificazione dell’area definita “Europa orientale”, si analizzeranno le realtà nazionali emerse in quest’area in seguito alla disgregazione degli imperi austro-ungarico, russo e ottomano. Particolare attenzione sarà dedicata all’entità geo-politica che ha assunto nei secoli in tale contesto un ruolo primario, influenzando il corso della politica dei Paesi appartenenti a quest’area: l’Impero russo e, in seguito, l’Unione Sovietica. Ci si soffermerà quindi su alcuni aspetti della storia del XX secolo, individuando e descrivendo il peculiare contesto sociale emerso dall’esperienza totalitaria. Alla luce di ciò si potrà quindi meglio comprenderne l’attuale situazione sociale e politica, frutto di quell’esperienza totalitaria che ha caratterizzato gran parte della storia dell’Europa orientale nel XX secolo.

Il corso è volto a fornire conoscenze relative all’individuazione dell’area storico-geografica slava, per comprenderne le origini e le peculiarità territoriali, politiche, religiose e culturali. Lo studente potrà quindi comprendere gli influssi derivanti dall’appartenenza di quest’area a diversi modelli politico-culturali: quello latino, quello bizantino, quello russo e quello ottomano. Si comprenderà anche il ruolo assunto nei secoli dall’Impero russo prima e dall’Unione Sovietica poi. Lo studente potrà conoscere in particolare l’esperienza totalitaria, con le relative ripercussioni sulla società civile, che ha caratterizzato gran parte del XX secolo in quest’area, con riferimento ad alcuni casi esemplari.

Gli studenti saranno quindi stimolati ad approfondire, studiare e rielaborare in modo autonomo gli spunti forniti durante il corso al fine di riflettere sulle cause e gli effetti degli avvenimenti del passato sulla realtà odierna e leggere quest’ultima in maniera critica.

Si prevede che lo studente acquisisca i mezzi per procedere ad una lettura critica dei fenomeni presi in esame, comunicandoli, anche a livello linguistico, in maniera adeguata e corretta.

Lo studente dovrà dimostrare quindi di avere acquisito la capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni fornite (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti), nonché la capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretando le informazioni con senso critico).

Didattica frontale associata a lettura e discussione in aula delle fonti e ad eventuale supporto di materiale audiovisivo. In base all’andamento del corso, si può prevedere la discussione di elaborati curati dagli studenti.

Esame orale

Lo studente verrà valutato in base alla padronanza dei contenuti esposti, alla correttezza formale, alla capacità di argomentare, nonché alla capacità espositiva e al corretto e adeguato uso della lingua italiana. Tali indicatori saranno utilizzati per verificare l’effettiva acquisizione, da parte dello studente, dei contenuti formali del corso e l’elaborazione individuale di un pensiero critico.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

L’iscrizione agli appelli, a fini organizzativi, si chiude generalmente una settimana prima degli stessi.

Le prenotazioni devono essere effettuate tassativamente entro i termini previsti dalle finestre temporali predisposte. Non saranno accettate richieste di iscrizione agli appelli successive alla data di chiusura delle finestre temporali. Gli studenti che riscontrassero problemi con il portale in fase di iscrizione dovranno dunque farlo presente alla docente per tempo e quindi prima della chiusura delle finestre temporali, pena la non sostenibilità dell'esame.

A fini organizzativi, appena le iscrizioni verranno chiuse, gli studenti iscritti riceveranno una mail con richiesta di conferma della propria presenza all’appello cui dovranno rispondere entro i termini che verranno indicati. In base al numero di presenti confermati si riceverà quindi indicazione eventualmente modificata di data (l’appello si potrebbe dividere su più giorni) e orario dell’appello. Chi non risponderà a questa richiesta non sarà inserito nell’elenco dei presenti e non potrà dunque sostenere l’esame.

 

Si consiglia vivamente la frequenza. Saranno considerati frequentanti gli studenti presenti almeno all’80% delle lezioni. Riguardo le modalità e tempistiche dell’iscrizione all’appello si veda la voce “Appelli d’esame”.

Sono considerati parte fondamentale del programma:

- Appunti e fonti utilizzati nel corso delle lezioni.

Durante il corso potrà essere suggerita ulteriore letteratura secondaria anche per coloro che volessero approfondire determinati argomenti.

Un testo a scelta fra:

- S. Bottoni, Un altro Novecento; L’Europa orientale dal 1919 a oggi, Roma, Carocci, 2021

- F. Guida, L’altra metà dell’Europa. Dalla Grande Guerra ai giorni nostri, Bari-Roma, Laterza, 2015

 


Gli studenti non frequentanti integreranno con un testo ulteriore e/o alcuni articoli o saggi e dovranno comunque concordare la bibliografia con la docente prima di sostenere l’esame.

Semestre

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)