LINGUA E TRADUZIONE-LINGUA ARABA III

Insegnamento
LINGUA E TRADUZIONE-LINGUA ARABA III
Insegnamento in inglese
ARABIC III
Settore disciplinare
L-OR/12
Corso di studi di riferimento
SCIENZA E TECNICA DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 36.0
Anno accademico
2022/2023
Anno di erogazione
Anno di corso
3
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Aver acquisito le nozioni relative al corso di “Lingua araba 2”, ovvero una competenza linguistica paragonabile al livello A2 del QCER.

L’insegnamento di Lingua araba 3 prevede il completamento dello studio della morfologia e della sintassi e l’applicazione delle conoscenze acquisite alla lettura e traduzione di testi non vocalizzati, alla redazione di testi in arabo, e all’ascolto e alla comprensione di materiali audiovisivi, al fine di portare lo studente dal livello base-avanzato al livello intermedio, paragonabile al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue (QCER). Come complemento necessario all’apprendimento linguistico, parte del corso sarà dedicata al ruolo culturale delle traduzioni nella letteratura araba classica e moderna e all’evoluzione della lingua dei media. Il corso comprenderà l’analisi e la traduzione di testi letterari e giornalistici, su supporto scritto e audiovisivo, e il commento scritto e orale dei testi studiati.

Il programma prevede anche lo svolgimento delle esercitazioni di lingua con i collaboratori linguistici.

Il corso di lingua araba 3 porta lo studente ad acquisire una buona conoscenza della grammatica araba, adeguata ad accedere a un livello intermedio nella comunicazione orale (paragonabile al livello B1 del QCER) e alla gestione autonoma di testi scritti nell’ambito giornalistico e letterario. Il corso permette di sviluppare competenze teoriche e pratiche nella traduzione scritta dall’arabo in italiano di testi informativi e letterari e di traduzione verso l’arabo di testi di media difficoltà. L’iniziazione alla lingua dei media amplierà inoltre le competenze lessicali e la capacità di costruire lessici specifici, con l’ausilio del dizionario e di internet.

Lo studio della lingua araba contribuisce a preparare lo studente al ruolo di mediatore linguistico in contesto interculturale affinando la sua consapevolezza del rapporto fra lingua e cultura e la sua conoscenza delle relazioni fra il mondo arabo e l’Occidente, dall’avvento dell’Islam al periodo contemporaneo. Il programma del terzo anno si concentra sull’evoluzione culturale e linguistica degli ultimi due secoli, mettendo in rilievo l’interazione dell’arabo standard moderno con le lingue e i sistemi letterari e di comunicazione europei.

Risultati di apprendimento attesi:

  1. Buona conoscenza della grammatica araba e capacità di comprensione di espressioni scritte e orali adeguate al livello intermedio.
  2. Capacità di applicare conoscenza  e comprensione nella comunicazione orale e nella traduzione scritta da e verso l’arabo, raggiungendo una competenza assimilabile al livello B1 del QCER.
  3. Competenza nella ricerca terminologica e nella costruzione di lessici specifici.
  4. Autonomia di giudizio nella analisi dei testi forniti dalla docente per lo studio individuale.
  5. Abilità comunicative nell’espressione orale in lingua araba e nella discussione in italiano sugli argomenti del corso.
  6. Capacità di apprendimento ed elaborazione autonoma delle nozioni acquisite.

 

Il corso di lingua araba 3 consente inoltre di potenziare alcune competenze trasversali, come

– la capacità di risolvere problemi, attraverso l’acquisizione di conoscenze che favoriscono la mediazione interculturale;

– la capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni, attraverso l’acquisizione, organizzazione e riformulazione di informazioni provenienti da diversi media;

– capacità di apprendere in maniera continuativa, attraverso il controllo e la verifica in classe;

– capacità di lavorare in gruppo, attraverso le esercitazioni in classe, che favoriscono l’autovalutazione e la collaborazione con gli altri studenti.

Lezioni frontali; esercitazioni e verifiche; lettura e discussione in classe dei materiali studiati individualmente.

I materiali del corso saranno distribuiti durante le lezioni e resi disponibili sulle piattaforme informatiche.

L’esame consiste in una prova orale al termine del corso: gli studenti dovranno sostenere una conversazione in arabo; leggere a voce alta e analizzare i materiali  in lingua araba studiati nel corso dell’anno; commentare e sviluppare gli argomenti di storia della lingua e della cultura araba trattati nel corso.

Per accedere alla prova orale, gli studenti dovranno superare una prova scritta di accertamento delle competenze linguistiche al termine del corso. I In alternativa, dovranno superare le quattro prove in itinere previste durante il corso per i frequentanti (2 prove durante ciascuno dei due semestri).

Durata della validità della prova di accertamento delle competenze linguistiche: una sessione d’esame.

Commissione: 1) Samuela Pagani; 2) Jamil Boloyan; 3) [da designare].

Sessione invernale 2023:

Giov. 2 febbraio ore 9.00

Giov. 2 marzo ore 9.00

 

Sessione d’aprile 2023:

Merc. 5 aprile ore 9.00

 

Appello straordinario riservato:

Lun. 15 maggio ore 9.00

 

Sessione estiva 2023:

Mart. 20 giugno ore 9.00

Giov. 6 luglio ore 9.00

Ven. 21 luglio ore 9.00

 

Sessione autunnale 2023:

Merc. 13 settembre ore 9.00

 

Appello straordinario riservato:

Lun. 23 ottobre ore 9.00

Il corso è di durata annuale (I e II semestre).

Si raccomanda agli studenti che non potranno frequentare le lezioni di segnalarlo alla docente, preferibilmente presentandosi al ricevimento, al fine di ricevere indicazioni e precisazioni sul metodo di studio dei testi e i materiali didattici forniti durante il corso. Questi saranno resi disponibili sulle pagine personali della docente nel portale di ateneo.

Le esercitazioni di lingua saranno curate dai collaboratori linguistici. La frequenza delle lezioni e delle esercitazioni di lettorato è vivamente consigliata.

L’insegnamento di Lingua araba 3 prevede il completamento dello studio della morfologia e della sintassi e l’applicazione delle conoscenze acquisite alla lettura e traduzione di testi non vocalizzati, alla redazione di testi in arabo, e all’ascolto e alla comprensione di materiali audiovisivi. Come complemento necessario all’apprendimento linguistico, parte del corso sarà dedicata al ruolo culturale delle traduzioni nella letteratura araba classica e moderna e all’evoluzione della lingua dei media. Il corso comprenderà l’analisi e la traduzione di testi letterari e giornalistici, su supporto scritto e audiovisivo, e il commento scritto e orale dei testi studiati.

 

Argomenti grammaticali:

Morfologia: ricapitolazione dei verbi deboli; verbi con più irregolarità.

Sintassi dell’accusativo e sintassi del periodo.

Argomenti di letteratura e storia della lingua:

1) Il ruolo delle traduzioni nella cultura araba classica.

2) L’influenza delle traduzioni dalle lingue occidentali sulla lingua dei media arabi contemporanei.

La traduzione del testo letterario e dell’arabo dei media: metodi e strumenti

Come esempio di testi letterari, saranno analizzati e tradotti alcuni racconti di Zakariya Tamir e altri testi di autori moderni, mentre per l’arabo dei media si prenderanno in esame brevi notizie informative sull’attualità politica e culturale dei Paesi arabi, tratte da siti di quotidiani, di reti televisive, e da siti indipendenti. Le diverse tipologie di testo richiedono approcci differenziati e comportano il ricorso a diverse risorse lessicografiche. Lo studente dovrà familiarizzarsi con il metodo classico di consultazione dei dizionari nell’ambito della traduzione del testo letterario, mentre la traduzione dei testi dei media richiede la capacità di individuare neologismi in continua formazione.

L’acquisizione delle competenze traduttive richiede un lavoro individuale da parte dello studente. I testi che verranno esaminati nelle singole lezioni saranno messi a disposizione degli studenti prima delle lezioni, e presentati in classe dagli studenti. I testi saranno letti ad alta voce e commentati in arabo. 

a. Lingua araba:

 

- Deheuvels, Luc-Willy, Manuale di arabo moderno, ed. it. a c. di A. Ghersetti, Bologna, Zanichelli, 2010, vol. 2 (con due CD).

 

- Veccia Vaglieri, Laura, Grammatica teorico-pratica della lingua araba: morfologia e nozioni sintattiche, rivedute e aggiornate da Maria Avino, I volume, Roma, Istituto Per l’Oriente Carlo Alfonso Nallino, 2012.

 

- Traini, Renato, Vocabolario arabo-italiano, Roma, Istituto Per l’Oriente Carlo Alfonso Nallino, rist. 2015.

 

b. Cultura e storia della traduzione:

 

Un testo a scelta fra i due seguenti:

 

- Abelfattah Kilito, Tu non parlerai la mia lingua, a c. di Maria Elena Paniconi, Messina: Mesogea, 2010.

 

- Mirella Cassarino, Traduzioni e traduttori arabi dall’VIII all’XI secolo, Roma, Salerno Editrice, 1998.

 

 

Semestre

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)