LETTERATURA SPAGNOLA III

Insegnamento
LETTERATURA SPAGNOLA III
Insegnamento in inglese
Spanish Literature III
Settore disciplinare
L-LIN/05
Corso di studi di riferimento
LINGUE, CULTURE E LETTERATURE STRANIERE
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
9.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 54.0
Anno accademico
2022/2023
Anno di erogazione
2024/2025
Anno di corso
3
Lingua
SPAGNOLO
Percorso
PERCORSO COMUNE

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Superamento degli esami di Lingua e traduzione spagnola I, Letteratura spagnola I e Letteratura spagnola II.

Essere in grado di seguire lezioni tenute in spagnolo e studiare testi letterari e di critica in spagnolo.

Allo scopo di osservare le metodologie conoscitive del testo letterario, il corso monografico si soffermerà su una questione particolare, lasciando allo studente la cura di indagare con i propri mezzi il contesto generale.

Il programma di studio si articola in:

a) conoscenza della storia letteraria e nozioni di civiltà, affidate allo studio individuale;

b) letture di classici, affidate allo studio individuale;

c) corso monografico, tenuto dal docente.

Ognuna delle tre parti suddette è parte integrante del programma di esame.

Il corso mira a consolidare la capacità critica per quanto riguarda la letteratura spagnola dalle origini al XV secolo. Lo studente sarà in grado di collocare gli autori più importanti, le correnti più notevoli nel contesto del divenire dell’espressione letteraria della Spagna medievale e di inizio Rinascimento. Allo scopo di osservare nel dettaglio le metodologie conoscitive del testo letterario, il corso si sofferma su una questione particolare, lasciando allo studente la cura di indagare con i propri mezzi il contesto generale.

Gli studenti acquisiranno elementi di conoscenza della letteratura medievale in castigliano, e secondariamente in altre lingue letterarie in uso nella penisola iberica. L’inquadramento critico delle conoscenze consentirà loro di discernere le principali questioni legate a quel periodo della letteratura spagnola, mettendole in relazione con il divenire culturale europeo.

 

ll programma di studio si articola in:

1) conoscenza della storia letteraria e nozioni di civiltà, affidate allo studio individuale;

2) letture di classici, affidate allo studio individuale;

3) corso monografico, tenuto dal docente.

Ognuna delle tre parti suddette è parte integrante del programma di esame.

Il Corso monografico tenterà di illustrare l’importanza di alcuni testi (Cantar de Mío Cid, Libro de Buen Amor, Coplas a la muerte de su padre; La Celestina) nel contesto della storia letteraria medievale e prerinascimentale.

Il presente programma è valido per le sessioni d’esame da gennaio 2024 ad aprile 2026.

  • Conoscenza e capacità di comprensione: saranno migliorate per la pratica linguistica in spagnolo e per l’accesso al linguaggio legato alla critica letteraria
  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate: saranno migliorate per l’esercizio linguistico e critico
  • Autonomia di giudizio: migliorerà per l’esercizio linguistico e critico
  • Abilità comunicative: miglioreranno sia linguisticamente sia criticamente
  • Capacità di apprendere: il fatto stesso di studiare coltiva la capacità di apprendimento.

 

Saranno potenziate inoltre le seguenti capacità trasversali: Gli studenti approfondiranno la propria conoscenza della disciplina. L’inquadramento critico delle conoscenze consentirà loro di migliorare il proprio discernimento del divenire storico della letteratura spagnola.

Lezioni in aula

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Mediante il sistema VOL. In caso di difficoltà presentarsi al momento dell'appello.

 

Modalità di valutazione degli studenti

Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Capacità espositiva degli studenti in relazione agli argomenti trattati nel corso.

- Competenza acquisita nella conoscenza della letteratura spagnola medievale e prerinascimentale.

- Uso adeguato della lingua spagnola.

Esame orale, in lingua spagnola, suddiviso nelle parti:

1) conoscenze di storia letteraria, culturale, politica;

2) commento ai testi classici;

3) corso monografico e bibliografia relativa.

Le date degli appelli sono indicate nel sito del docente e sono attivate nel sistema VOL.

Il presente programma è valido per le sessioni d’esame da maggio 2024 ad aprile 2026.

 

  1. Conoscenza di storia letteraria, culturale, politica della Spagna cristiana dalle origini delle lingue romanze iberiche fino al XV secolo. Conoscenza dei principali autori, dei movimenti letterari e dell’evoluzione dei generi, posta in relazione con la storia dei spagnola del periodo corrispondente. Questo aspetto sarà oggetto di specifiche domande d'esame. L’acquisizione delle nozioni avverrà preferibilmente mediante lo studio di un manuale di storia della letteratura spagnola. Per questo è opportuno dotarsi di un manuale a scelta tra quelli editi da Cátedra, Gredos, Nuova Italia, Taurus, Utet, o altro purché non tascabile, per la parte riguardante i secoli XVI-XVII-XVIII. L’elenco non è completo, lo studente potrà scegliere anche un altro manuale, purché non tascabile. Per la parte riguardante la storia: J. Vicens Vives, Aproximación a la historia de España, Barcelona, Vicens Vives, 1991 (e successive riedizioni).

 

  1. Classici:
    Gonzalo de Berceo, Milagros de Nuestra Señora;
    Don Juan Manuel, El conde Lucanor;
    Diego de San Pedro, Cárcel de amor.

Questi testi saranno oggetto di specifiche domande d'esame.

 

  1. Nel Corso monografico si prenderanno in esame i seguenti testi:
  • Anonimo, Cantar del Cid;
  • Juan Ruiz Arcipreste de Hita, Libro de Buen Amor;
  • Jorge Manrique, Coplas a la muerte de su padre;
  • Fernando de Rojas, La Celestina.

 

La qualità dell’edizione e la presenza di commenti consentono una comprensione che la lettura del solo testo non permette.

Alcuni brani dei testi del corso monografico saranno commentati e sottoposti ad analisi critica nel corso delle lezioni. Agli studenti, frequentanti e non frequentanti, sarà richiesta la lettura integrale dei testi e la capacità di commentarli criticamente, con strumenti concettuali affrontati durante le lezioni. Gli studenti non frequentanti dovranno dotarsi di tali strumenti autonomamente.

 

Nota per studenti che non frequentino le lezioni:

I testi sono i medesimi di quelli indicati per i frequentanti e dovranno essere adeguatamente inquadrati nel contesto storico, politico e culturale di riferimento, mediante approfondimenti storico-critici che gli studenti dovranno ricavare da opportune ricerche. I non frequentanti dovranno prestare particolare attenzione all’apparato critico delle edizioni dei testi, che dovranno essere necessariamente corredate di introduzione, commento e note. Date che le lezioni servono anche a conoscere le caratteristiche della lingua medievale e protorinascimentale, chi non frequenta dovrà attrezzarsi in questo senso.

Sono consigliate le edizioni Cátedra o Castalia.

Oltre ai testi indicati nel programma esteso, è consigliato un manuale a scelta tra quelli editi da Cátedra, Gredos, Nuova Italia, Taurus, Utet, per la parte relativa alla storia della letteratura dalle origini al XV secolo.

Semestre

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)